Chi Siamo
Il nostro sodalizio nato a Siena nel lontano 1981 si è chiamato sin dall’inizio “ASSOCIAZIONE CUOCHI SENESI” , che giurisdizionalmente è preposta a tutelare l’intero territorio della Provincia. La sua storia ebbe inizio per opera di alcuni CHEF professionisti che si riunirono per dare vita alla Associazione in forma giuridica ed è importante ricordarne i nomi, per fare fede della veridicità di questo evento: ALVARO CASTELLINI, GAETANO RAFFAGNINO, NERI MARIO, BARTOLOMMEI LEONARDO, STIACCINI PIERLUIGI.
Il promotore ufficiale che aveva tenuto i contatti con la Federazione Italiana Cuochi, Alvaro Castellini fu nominato primo presidente dell’Associazione Cuochi Senesi e di li a poco tempo intorno ai promotori si formò un nutrito numero di berrette bianche, pronte a svolgere l’attività istituzionale soprattutto rivolta alla valorizzazione del territorio e delle sue risorse gastronomiche.
Dopo alcuni anni, per ragioni di lavoro Castellini lasciò la presidenza ed il suo posto fu assegnato a Neri Mario, che mantenne l’incarico sino al 2003. In questo periodo lo sviluppo della Associazione fu al massimo, soprattutto per la collaborazione istituita con le autorità cittadine che vedevano in noi, una associazione professionale di categoria dedita alla valorizzazione della categoria e del territorio. Insieme alle autorità riuscimmo a svolgere attività di interesse cittadino, rimaste storiche e che forse adesso ci hanno copiato.

“Siena Verde, Siena Inverno, la Godenda Inverno, gemellaggio con Wetzelar, con la Polonia, con la Cecoslovacchia, i Corsi Professionali di Cucina, i Corsi professionali sull’Olio Extra vergine di oliva e le giornate dimostrative a S.Quirico d’Orcia ed a Montalcino, gli abbinamenti cibo-vino all’Enoteca Italiana”.

Questi i nostri fiori all’occhiello. Dopo il 2003 Neri passò la Presidenza ad una giovane leva che andò avanti nella tradizionale organizzazione di routine. Adesso dal 2007 il Presidente MICHELE VITALE, con un nuovo gruppo di berrette bianche, sempre guidate dal maestro di cucina regionale MARIO NERI, è in “piazza” per riprendere l’antico vigore, proponendo attività e programmi molto ambiziosi.